Il fabbricante di scope


Il Fabbricante di scope - ( Granadler )

La fabbricazione di scope (granè) e scopini (granadel) era un'attivitá riservata al periodo invernale, ma quando il maltempo impediva i lavori all'aperto. Per la produzione di scope si utilizzava prevalentemente la SAGGINA (malgia), coltivata per questo utilizzo in piccole quantitá da aprile a settembre.

La pianta, che raggiunge i due metri di altezza, veniva tagliata ad un metro dalla cima (panocia) poi si legavano gli steli in mannelle, lasciandoli all'aria sotto il portico. I semi, raspati con un pettine metallico, divenivano mangime per i colombi.

Quando la saggina era pronta, si procedeva alla confezione, per la quale servivano anche dei manici e dei rami di salice. Per il manico, che doveva essere resistente e non flessibile, si utilizzavano rami di olmo o di rolinia, rifiniti con la roncola. Oltre alla saggina venivano usati altri materiali secondo l'uso cui la scopa era destinata:

SANGUINELLA per la stalla (sanguineina)

BELVEDERE per l'aia (solfèr)

Calendario eventi

<<  Dicembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

In evidenza

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information